La madre di tutte le bolle

I soliti ottimisti continuano a ripetere che la tendenza dei mercati azionari è ancora al rialzo. Sembra di essere tornati ai giorni che precedettero l’inizio della tempesta perfetta, come se questa fragile ripresa non fosse dovuta solo ai fiumi di liquidità immessi nel sistema attraverso gli interventi dei governi e delle banche centrali.

E come allora, se non inascoltata, almeno attutita, si alza la voce del Dottor Doom, al secolo Nouriel Roubini. A quanto pare nulla è cambiato, salvo il fatto che siamo seduti su una bolla ancor più gigantesca, creata proprio da quegli interventi.

Leave a Reply

Your email address will not be published.